Sindrome da odore di pesce

Nota anche come trimetilaminuria, la sindrome da odore di pesce è una rarissima malattia metabolica. Essa causa un difetto della produzione dell’enzima FMO3. Vediamo più nello specifico.

Cos’è la trimetilaminuria

Come detto poco fa, la trimetilaminuria (TMAU) è una disfunzione dell’enzima FMO3. Quando l’enzima FMO3 non funziona correttamente il nostro corpo non è in grado di eliminare correttamente la trimetilammina (TMA) presente nelle diete. Non riuscendo a smaltire la TMA questa si accumula nell’organismo ed espulsa successivamente tramite urine, sudore o respiro. I forti odori che il corpo emanerà saranno simili e riconducibili all’odore da pesce marcio, da qui il nome di sindrome da odore di pesce. E’ una malattia che colpisce prevalentemente le donne. Ad oggi non esiste una vera e propria cura. Spesso questa malattia si ha sin dalla nascita ma resta assopita fino alla pubertà, quando gli ormoni iniziano a svilupparsi. Non è un odore costante, emerge in seguito a sbalzi d’umore, disturbi ormonali e nel caso delle donne, durante il loro ciclo mestruale.

Cos'è la trimetilaminuria

Sintomi e complicazioni

La sindrome da odore di pesce è una patologia che non comporta disfunzioni fisiche. E’ anche difficile notarla perchè, pur essendo un odore sgradevole e molto forte, il soggetto colpito dalla sindrome non riesce a distinguere questo odore. E’ una malattia che viene fuori in determinate fasi della giornata, per esempio durante un esercizio fisico, quando siamo sotto sforzo o anche semplicemente in estate, con il caldo. I danni di questa malattia non sono tanto fisici quanto psicologici. La consapevolezza di questa malattia e dell’assenza di una cura, causa un forte impatto psicologico alla persona. Nella maggior parte dei casi le persona affette dalla sindrome tendono ad isolarsi, a non uscire più di casa. Vengono così colpiti dalla depressione, dall’ansia. Anche cercare di avere una famiglia, in queste circostanze, sembrerebbe essere impossibile.

Sintomi e complicazioni

Come combattere la malattia

Come detto prima non esiste una vera e propria cura per questa malattia. Sicuramente fare affidamento a chili di deodorante e alle infinite docce non sono una cura. Esistono però dei rimedi per far diminuire questo brutto odore, usando dei saponi specifici per esempio. E’ stata, inoltre, sviluppata una dieta per combattere questa patologia, che prevede l’eliminazione di determinati alimenti come il pesce, le uova, i frutti di mare, latte e derivati, carne rossa, broccoli, eccetera. E’ consigliata anche una visita psicologica, perchè soffrire di una malattia senza cura, non è facile.