La dieta di Audrey Hepburn

Volete sapere pettegolezzi e consigli sulla dieta di questa intramontabile attrice? Questo articolo fa per voi allora. Tutti sappiamo che è stata una brillante attrice britannica e internazionale. Lavorò con molti famosi artisti come Humphrey Bogart, Sean Connery… Ma come faceva a mantenersi in forma?

Niente dieta?

Alcune rivelazioni hanno dimostrato che la star non seguiva nessuna dieta, infatti il suo compagno, Robert Wolders, e il figlio illegittimo Luca Dotti, confermano. Immediatamente si sollevano dei rumors:” Sicuro ha qualche disturbo alimentare!”. Ma la smentita arrivò quanto prima, sempre il suo compagno affermò che amava il cibo italiano (ci stupiamo?) e in particolare la pasta. L’attrice stessa nella sua biografia ci descrive qualche dettaglio del suo piano alimentare dicendo che il segreto era la varietà. Mangiava molti cereali e poca carne.

l'attrice

Il piano alimentare

La dieta di Audrey Hepburn prevedeva:

  • colazione a base di pane di segale con 20 grammi di marmellata;
  • pranzo con pasta o pollo o vitello e ortaggi coltivati nel suo giardino (incredibile!);
  • cena con una zuppa a base di pollo e verdure.

La dieta è abbastanza stupefacente perchè l’attrice manteneva una linea fenomenale con una massa grassa inferiore al 12% senza rinunciare ai piaceri della cucina. Poi se la cucina è italiana è ancora più difficile rinunciare a mangiare.

I suoi consigli

A 16 anni pesava solo 40 chili ma come ha fatto a mantenere queste linee guida? Tramite suo figlio ci sono pervenuti alcuni consigli. Per lei la colazione era un pasto importantissimo, non lo saltava mai, anche se aveva “esagerato” la sera prima. La caratteristica più peculiare, però, era che un giorno al mese lo dedicava alla disintossicazione con la dieta detox. Gli unici alimenti erano yogurt e mela grattugiata. Per il 70% della dieta mangiava frutta e verdura e beveva almeno 2 litri di acqua al giorno.

il peso

Curiosità

Inventò e cucinò una dieta che è stata usata per Valentino. Quando era in Svizzera, il famoso stilista la invitò a cena e lei si sdebitò cucinando linguine al pesto ma, piccolo particolare, non aveva a disposizione il basilico. Cosa o meglio chi sacrificò? Il suo compagno perchè lo costrinse a cercare in tutti i negozi della città le foglie di basilico che comunque non bastarono e lo sostituì con il prezzemolo. Valentino apprezzò molto il pasto tanto da chiederle la ricetta.