Cosa sono gli acidi grassi?

Con la parola “grassi” si intendono gli acidi grassi, macronutrienti essenziali per l’organismo (rivestono le funzioni strutturale e energetica). Classificandoli per saturazioni (numero di doppi legami) ci sono:

  • saturi, totalmente idrogenati (senza doppi legami);
  • insaturi, a temperatura ambiente sono solidi o pastosi.

Alcuni di questi giocano un ruolo fondamentale nel metabolismo umano e sono detti AGE (acidi grassi essenziali), si dividono in:

  • omega-3 se hanno un doppio legame C-C sul terzultimo carbonio della catena (acido linolenico);
  • omega-6 se hanno un doppio legame C-C sul sestultimo carbonio della catena (acido linoleico).

Come li assumiamo?

Gli alimenti sono ricchi di acidi grassi diversi, negli alimenti vegetali gli omega-6 sono i più presenti, in quelli animali i principali sono gli omega-3 (come nei pesci). Per un uomo adulto la quantità giornaliera da assumere è:

  • 6 grammi di omega-6 (per le donne 4,5 grammi);
  • 1,5 grammi di omega-3 (per le donne 1 grammo).

Grassi saturi o insaturi?

Alimenti che contengono molti acidi grassi saturi innalzano il livello di colesterolo nel sangue e il loro consumo non deve essere eccessivo. Esempi di questi alimenti sono le carni rosse, la panna, il burro gli oli vegetali come quello di cocco e di palma.

Gli acidi grassi insaturi sono quelli presenti nell’olio di oliva e di semi; questi sono più salutari perchè non aumentano il tasso di colesterolo libero nel sangue ma contribuiscono ad abbassarlo in modo da avere effetti positivi sull’apparato cardiovascolare.