Il fumo: come smettere di fumare per sempre

E’ ormai risaputo e scientificamente provato che il fumo delle sigarette è altamente nocivo al corpo umano sia per i fumatori che per le persone che stanno a stretto contatto con loro. Ma esiste un modo per smettere di fumare? Vediamo prima con cosa abbiamo a che fare.

Il tabacco

Il tabacco viene prodotto in natura, più precisamente dalle piante di nicotiana. Nei tempi antichi veniva usato come insetticida ma col passare del tempo e con la dovuta lavorazione è stato usato anche per le sigarette e sigari. Di per se il tabacco non fa male ma è proprio la lavorazione di esso che nuoce alla nostra salute. Quando il prodotto è finito e la sigaretta è pronta per essere venduta, il tabacco presente in essa conta più di 4000 sostanze chimiche, alcune di queste altamente nocive al corpo umano. Tra le più pericolose ci sono: l’ammoniaca, l’acido cianidrico, l’anidride carbonica, l’arsenico, il nichel e molte altre sostanze. La combustione delle suddette sostanze possono gravare in maniera negativa sulla nostra salute provocando addirittura malattie come tumori e disfunzioni cardiovascolari.

tabacco

Cosa causa il fumo alla nostra salute

Il fumo danneggia la maggior parte dei nostri organi interni causando milioni di tumori e morti per tumore. Tra i principali organi che il fumo danneggia ci sono i polmoni, la gola, la bocca, i reni, lo stomaco, il pancreas eccetera. Inoltre il fumo può causare malattie cardiopatiche, infarti e asma. Essendo i polmoni il principale organo danneggiato, i fumatori hanno un maggior rischio di soffrire di polmonite. La bocca è la porta d’ingresso del fumo e anche in essa il fumo causa molti danni, spesso sottovalutati. Della bocca non risparmia niente. Dallo smalto dei denti alle gengive gonfie di sangue fino ad arrivare a causare alitosi. Secondo uno studio statunitense il fumo causa quasi mezzo milione di morti all’anno per cancro, infarto e malattie polmonari varie. Ad oggi il fumo è la principale causa di morti premature che si potevano evitare.

Cause del fumo

I danni al cuore della sigaretta

Secondo la scienza basta davvero poco per danneggiare il cuore con il fumo del tabacco. Basta anche una sola sigaretta al giorno per causare disfunzioni varie. Quando fumi il cuore risponde allo stimolo che gli stiamo dando aumentando la frequenza cardiaca andando a creare così ipertensioni. Inoltre non consente il giusto scambio di aria e sangue con i polmoni e di conseguenza non riceve la giusta quantità di ossigeno richiesta, mandando così il cuore nuovamente sotto sforzo. Anche la nicotina non fa bene al nostro cuore. Essa ne causa un aumento della frequenza cardiaca e un aumento della pressione arteriosa con conseguente ictus. E’ importantissimo smettere di fumare perchè i danni delle sigarette non sono irreparabili. Dopo dieci anni dall’ultima sigaretta si ha lo stesso cuore e gli stessi rischi di malattie cardiache e cardiovascolari di chi non ha mai fumato.

danni al cuore

La dipendenza del fumo

E’ risaputo che le sigarette causano dipendenza sia fisica che psicologica, proprio come l’alcool. La principale sostanza che causa dipendenza è la nicotina. La nicotina è un fortissimo modulatore delle attività celebrali e la sua assunzione ci provoca piacere e rilassamento. Sono stati fatti moltissimi studi sulla nicotina e su quali fossero gli effetti di essa sul nostro cervello e i risultati sono contrastanti. Alcuni studi evidenziano una maggiore concentrazione ed un miglioramento della memoria nel breve termine. Ma, d’altro canto, l’assunzione di nicotina a lungo termine andrebbe a compromettere la memoria e la capacità d’apprendimento. Inoltre va a mettere fuori uso la capacità del cervello di adattarsi a varie situazioni. Esistono vari tipi di dipendenze:

  • Dipendenza farmacologica: La nicotina, quando la assumiamo, entra in contatto con i nostri recettori cerebrali, più specificamente con la dopamina, un neurotrasmettitore presente nel nostro cervello. Inizialmente i valori della dopamina non sono regolari ma, col passare del tempo, i livelli di dopamina tendono a normalizzarsi, instaurando una specie di tolleranza alla nicotina, diventando dunque necessaria.
  • Dipendenza fisica: Quando smettiamo di assumere nicotina tramite il fumo delle sigarette, nel nostro corpo si innesca una grave crisi di astinenza con conseguenti attacchi di ansia, attacchi di ira, depressione e aumento della fame. Anche il sonno ne risente.
  • Dipendenza psicologica: Come con le sostanze stupefacenti, la dipendenza delle sigarette è tra le più difficili da combattere. Tanto che la sigaretta entra a far parte della vita quotidiana dei fumatori, come la sigaretta dopo i pasti o dopo il caffè, portandoli inconsciamente a pensare che non ne possano più fare a meno.

Tutti questi fattori portano alla dipendenza da sigaretta, però variano da persona a persona. Per liberarsi completamente dalla dipendenza psicologica della nicotina ci vuole almeno un anno.

dipendenze del fumo

E’ possibile smettere?

Smettere di fumare è possibile anche se difficile. Ci sono molti metodi per farlo ma il fattore principale per riuscirci è il fumatore stesso. Se non si è davvero convinti di voler smettere allora non ci riuscirete. Non sempre smettere di colpo funziona, infatti molti consigliano di diminuire prima gradualmente. Dobbiamo convincerci psicologicamente che ce la possiamo fare e magari iniziare a fumare sigarette a basso contenuto di nicotina, che magari non ci piacciono. Bisogna ridurre sempre al minimo le sigarette e cercare di evitare le situazioni che potrebbero metterci in difficoltà. Se riuscirai a superare questa fase iniziale sarai a metà dell’opera. Per finire devi eliminare tutto ciò che ti ricorda, anche vagamente, la sigaretta, il suo odore, accendini o posacenere, tutto! Bere tanta acqua aiuta e per mantenere basso lo stress è consigliato masticare dei chewingum.

Se non riusciamo così a smettere di fumare allora è il caso di farci dare una mano dall’esterno. Esistono infatti molti rimedi esterni che ci possono aiutare come i cerotti alla nicotina o le sigarette elettroniche.

smettere di fumare

Cerotti alla nicotina

I cerotti alla nicotina hanno una funzione davvero semplice. Sono dei cerotti che si applicano sulla pelle e che somministrano una piccola quantità di nicotina prestabilita, fino a smettere del tutto. Questo serve ad alleviare la nostra depressione e la nostra irascibilità aiutandoci a smettere di fumare.

cerotti alla nicotina

Sigaretta elettronica

Le sigarette elettroniche, recentemente introdotte nel mercato, possono essere di grande aiuto per smettere di fumare. Secondo alcuni studi, il gesto stesso di mettere la sigaretta in bocca crea dipendenza. Con la sigaretta elettronica possiamo combattere questa dipendenza ed assumere pochissime quantità di nicotina smettendo così di fumare.

sigaretta elettronica