Bevande drenanti e tisane naturali

Tutti abbiamo sentito parlare di bevande drenanti o tisane naturali nella vita. Un pò per seguire la moda, un pò per consiglio di dietisti aperti alle terapie olistiche che si riferiscono alle medicine alternative. Ma saranno veramente concrete o lavorano solo con effetto placebo? Scopriamolo.

Cosa sono?

Il prodotto drenante favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso quindi è ottimo per chi soffre di ritenzione idrica. Dal punto di visto psicologico sono molto d’aiuto perchè la percezione di essere sovrappeso deriva dalle sensazioni di gonfiore. Questo insieme di cose costituisce un aiuto agendo sui sistemi linfatici e sui reni. Da non dimenticarsi l’effetto diuretico che contribuisce alla corretta funzionalità dell’apparato digerente. Anche l’equilibrio salino viene mantenuto con l’apporto di prostacicline e leucotrieni, metaboliti secondari, che si ritrovano in queste bevande. In generale una tisana si può dividere in costituenti, quei metaboliti che espletano la funzione principale, adiuvanti che svolgono funzioni marginali e poi i restanti che sono correttori aromatici e a volte anche conservanti.

Drenante o diuretico?

Il modo d’azione è sempre lo stesso, ma i diuretici ostacolano il completo assorbimento di acidi grassi, steroidi, trigliceridi, fosfolipidi, ecc…. I reni, così facendo, non riescono ad assorbire completamente queste sostanze e anche se le abbiamo ingerite non saranno metabolizzate. I drenanti non sono necessari, ricordiamo che il miglior drenante è l’acqua, bisogna berne almeno 2 litri al giorno per garantire l’omeostasi cellulare. Altro tassello che ci può aiutare è praticare attività fisica, da sempre il nostro miglior alleato. Se però vogliamo che ci vengano in aiuto questi prodotti ci possiamo concentrare su diete drenanti per depurare completamente il corpo. Queste sono capaci di limitare i gonfiori e la pesantezza, vera responsabile della spossatezza. Non riuscite a bere tutta quell’acqua al giorno? Mangiate alimenti che ne sono ricchi come ad esempio le cipolle. Il miglior modo per mangiarle è crude a modo di insalata anche se dovremo fare una scorta di chewing gum. Le verdure cotte e crude poco condite sono anche adatte a questa funzioni, cavolfiori, carote e spinaci.

mele rosse

Altri aiutini

Pensate sia finita qui? Non è così, la frutta deve essere un must. Invece che mangiare snack, crackers, cornetti o dolci meglio frutta di stagione (fragole, albicocche). Il loro vero punto di forza oltre ai micronutrienti è la presenza di fibre che aiutano nel caso di stitichezza o dolori addominali. Le tisane naturali, le bevande drenanti sono prodotti ad uso interno a base di acqua. Anche le erbe delle officine o i semi hanno queste proprietà. Contro però avversari più forti servono metodi più rigidi: se il vostro problema è la cellulite le creme anticellulite sono molto idratanti e d’aiuto. In alcuni casi si è arrivato anche all’utilizzo di messaggi drenanti che agendo sul sistema circolatorio stimolano l’eliminazione di liquidi e tossine.